Custoza

Custoza è una terra percorsa dalla storia, vicina a grandi ed eleganti città come Verona e Mantova ma incastonata in un quadro bucolico ricco di autenticità e amore tra vigneti, antiche corti rurali ed i luoghi del Risorgimento Italiano, a custodia di una realtà autentica e rara.

L’area di produzione del Custoza DOC si trova nella parte sud-occidentale dell’anfiteatro morenico del Garda, fascia di colline originatesi da depositi glaciali avvenuti nel Pleistocene che si sviluppano tra le vicinanze della città di Verona e il lago di Garda. A sud ovest la zona è delimitata dal fiume Mincio.

Il paesaggio morenico che caratterizza la zona di produzione è contraddistinto da una fitta serie di colline allungate, con andamento prevalentemente dolce e dislivelli compresi tra i 50 ed i 100 metri. Queste colline, costituite dai depositi lasciati dai ghiacciai che formarono il vicino lago di Garda, presentano suoli estremamente variegati e variabili, ricchi di scheletro, intervallati da ampie piane ghiaiose e tipici depositi sassosi ben levigati.

Le estati calde ma non afose e gli inverni relativamente freddi, temperati dalla vicinanza al Lago di Garda, determinano un microclima favorevole alla coltivazione della vite, caratterizzando in maniera inconfondibile i vini. Le escursioni termiche permettono infatti una maturazione completa delle uve, portando a livelli costanti i valori di acidità, fondamentale per apportare al Custoza la sua tipica freschezza e i suoi deliziosi profumi.